Fame di banda!

Il fenomeno della Fibra

Banda internet e copertura wi-Fi

Negli ultimi 5 anni abbiamo assistito ad un sensibile aumento della banda a disposizione sia in termini di download che di upload.

Non è una novità, infatti, che la disponibilità della fibra risulti sempre maggiore.

Ma come mai spesso chi decide di metterla dice di non ottenere i risultati desiderati?

Facciamo un passo indietro per capire meglio, partendo proprio dalla nostra esperienza.

distribyuzione banda internet

La nostra esperienza

Blu System si stabilisce nell’attuale ufficio nel 2014. Appena arrivati la linea dati attivabile con banda più elevata era una adsl da 20 Mbits, solo dopo 6 mesi è stato possibile attivare una 30 Mbits, una linea venduta come fibra ma che in realtà è la ormai famosa FTTC, fiber to the cabinet!

Questa ci ha comunque consentito in 3 step di passare da 30 a 50 fino a 100 ed infine a 200 Mbits.

Certo, non era fibra, ma in 2 anni siamo arrivati a decuplicare la banda a disposizione.

Oggi, e da 2 anni, abbiamo infatti la FTTH, la fibra direttamente dentro al nostro apparato router che ci permette una velocità di 1 Gbits in download e 300 Mbits in Upload.

È con questa premessa che vorremmo raccontare il caso della fibra e un fenomeno che molte aziende e liberi professionisti stanno riscontrando e affrontando da qualche mese: ci piace chiamarlo la “fame di banda”!

Niente panico. Abbiamo una buona notizia per tutti gli affamati di banda che leggono.

Spesso, infatti, questa colpa non è da imputare alla linea, ma alla scarsa qualità degli apparati Wi-Fi o dalla mancata progettazione di punti strategici in cui metterli!

Ora che vi abbiamo rassicurati ecco alcuni casi reali che vi faranno sentire ancora meglio.

Antonio, Libero professionista | Web & Video Editor

Antonio stava cercando una casa da acquistare dove vivere e lavorare. Prima di fare una proposta ci ha contattati per sincerarsi che nella zona di suo interesse fosse attivabile una linea che raggiungesse almeno i 100 Mbits in download e 20 Mbits in upload.

Ovviamente il suo lavoro si svolge tutto il giorno al computer e necessità di molta banda!

Avuto il nostro via libera ha quindi acquistato l’immobile.

Ad una settimana dal suo ingresso in casa Antonio ci ha contattati per ripetuti problemi dati dalla scarsa intensità di segnale Wi-Fi in molte zone della casa.

Antonio ha assoluta necessità di mantenere almeno 80 Mbits in download e 30 in upload, la casa era di 270 mq circa su 3 piani con mattoni pieni!

È stata quindi necessaria una progettazione ad hoc per assicurare ai numerosi studi e spazi di lavoro all’interno della casa una buona banda tenendo conto che la velocità decresce in maniera proporzionale alla distanza che abbiamo dal ripetitore Wi-Fi .

Inoltre, Antonio aveva esigenza che al passaggio da un Access Point all’altro il suo device mantenesse attiva la connessione.

La progettazione ha reso necessari 4 Access point professionali e un fast roaming..

È stato decisamente appagante vedere i suoi device arrivare a 200 Mbits in download e 20 Mbits in upload.

Con una progettazione accurata e apparati idonei Antonio ha colmato la sua fame e anche quella dei suoi figli affamati di banda!

Azienda meccanica con elevati disturbi elettromagnetici

Un’azienda meccanica ci ha contattati per un’esigenza molto particolare: avere connettività su alcuni portatili utilizzati per programmare i loro PLC (Programmable Logic Controller).

La difficoltà del progetto risiedeva principalmente dall’ambiente in cui questi controllori logici programmabili erano inseriti.

Oltre alle grandi dimensioni della struttura, circa 1200 mq, vi era l’interferenza di 3 torni industriali che, producendo grande inquinamento elettromagnetico, rendeva quasi quasi nullo il segnale wifi sulla frequenza di 2,4 ghz.

Dopo attenta analisi abbiamo optato per l’installazione di 3 Access Point sfruttando la frequenza dei 5 ghz.

Siamo molto fieri di aver superato questa sfida e di aver saziato la fame di banda dei titolari e dei dipendenti, con una conseguente miglioria produttiva!

300 studenti affamati

Una residenza dove già amministriamo la rete di circa 300 alloggi per studenti universitari ci ha sottoposto una sfida.

Fino a prima del Lockdown nessuno aveva mai lamentato particolari problemi dettati da esigenze accademiche ma, come in molte altre situazioni analoghe, dopo marzo 2020 l’asticella si è alzata.

Ci siamo subito attivati per potenziare l’intera struttura.

  • 1. Abbiamo attivato una connettività superiore (disponibile già da tempo ma mai presa in considerazione);
  • 2. Una volta attivata la nuova connettività è stata necessaria una nostra analisi per ricollocare i ripetitori Wi-Fi e alle volte aumentarne il numero con dispositivi di nuova generazione e più prestanti;
  • 3. Abbiamo programmato i singoli ripetitori Wi-Fi analizzandone le interferenze nei singoli alloggi. Questo ha permesso una miglior stabilità, qualità e banda a disposizione;
  • 4. Abbiamo attivato una seconda linea di riserva per evitare disservizi da parte degli operatori, seppur alle volte brevi.

Dopo queste operazioni avevamo 300 studenti a pieno regime e una residenza decisamente soddisfatta!

E voi?


Avete mai testato l'effettiva prestanza della linea aziendale?


3 Passaggi per un test efficace

Un metodo davvero molto molto semplice si può riassumere in 3 step, solitamente e ci avvaliamo di un sito per poterlo fare:

  • 1. Se possibile collegati con il cavo alla rete ed esegui un test di velocità tramite questo sito www.fast.com
  • 2. Scollega il cavo dal router, posizionati vicino al ripetitore wifi ed effettua nuovamente il test sempre da www.fast.com
  • 3. Spostati da vicino al dispositivo wifi, posizionati dove riscontri i maggiori problemi ed effettua nuovamente il test sempre da www.fast.com

In realtà l’argomento è un po’ più complesso di così e pieno di tecnicismi, ma i dati ottenuti dai test qua di sopra possono essere anche molto discordanti tra loro, è necessario analizzarli in relazione a diversi fattori, quindi cosa puoi fare?

Sicuramente il primo passo è quello di posizionare il dispositivo Wi-Fi dal quale arriva la linea in una posizione quanto più centrale, se ciò non fosse possibile si può utilizzare: un ripetitore wifi, un powerline o un access point.

Se invece non ami il fai da te e vuoi risultati certi, contattaci e saremo contenti di poterti aiutare!

Serve aiuto?

Contattaci

Ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo 2016/679
I dati da Lei inseriti, quali i dati identificativi, indirizzi, numeri di telefono e indirizzo email, saranno trattati dalla Blu System, in qualità di Titolare del trattamento, con modalità manuali, informatiche e telematiche al solo fine di dare risposta alle Sue richieste e non verranno messi a disposizione di nessuno, né diffusi. Il trattamento di tali dati è necessario perchè il titolare del sito internet possa evadere le Sue richieste. In qualità di interessato del trattamento, Le è garantito il diritto di ottenere dal Titolare del trattamento la conferma dell'esistenza dei Suoi dati personali e la loro comunicazione in forma intelligibile, di conoscere le modalità e le logiche del trattamento, di richiedere l'aggiornamento e l'integrazione dei dati stessi, la loro cancellazione o trasformazione in forma anonima. Per qualsiasi ulteriore informazione o per l'esercizio dei diritti previsti dal Regolamento a favore dell'interessato potrà rivolgersi a Blu System, Via Ferrini, 4 - 27100 Pavia, alla casella e-mail info@blu-system.com. L’Informativa completa è disponibile al seguente link: Privacy Policy .


Indirizzo

Via Ferrini 4 - 27100 Pavia

Su di noi

Assistenza e consulenza informatica per aziende e professionisti

P.Iva: IT02341220180

Logo Bureau Veritas Logo Mepa Logo Sintel

I nostri contatti

Sede: Via Ferrini 4, 27100 Pavia

Tel: 0382 578146

2019 © All Rights Reserved by Blu System
  • Privacy Policy
  • |
  • Cookie Policy